Il bomber Huntelaar è pronto a dare il suo addio al calcio

Huntelaar Ajax
Huntelaar Ajax (Getty Images9

L’attaccante olandese, Klass Jan Huntelaar, ex conoscenza del Milan è pronto a dire basta al calcio giocato.

Huntelaar Ajax ritiro
Huntelaar Ajax (Getty Images)

Klass Jan Huuntelar a 37 anni è pronto a dare il suo addio al calcio giocato. L’attaccante olandese lo ha annunciato al termine della partita tra Ajax e Pec Zwolle con parole che non lasciano scampo a equivoci: “Ci ho pensato a lungo prima di prendere questa decisione ma credo proprio che questa sarà la mia ultima stagione da calciatore. Spesso noto che il mio fisico chiede riposo e penso che se non ci fossero stati tanti giocatori infortunati non avrei avuto tanto spazio in questo Ajax. Giocare a calcio è la cosa che mi rende più felice ma credo sia arrivato il momento di dire basta”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>Tutti i numeri di Huntelaar 

Alla domanda su cosa farà dopo il calcio giocato Huntelaar ha risposto così: “Non so ancora cosa farò dopo, sicuramente terminerò gli studi e mi dedicherò alla mia famiglia, il resto si vedrà. Di sicuro giocherò al massimo delle mie possibilità fino a fine stagione, dando tutto quello che ho”.

Huntelaar, in coppia con Raul allo Schalke, poi il ritorno all’Ajax

Huntelaar e Raul Schalke 04
Huntelaar e Raul (Google)

Il “cacciatore”, così è soprannominato il bomber olandese che non è riuscito a sfondare in Italia. Nella sua breve avventura in rossonero nella stagione 2009-10 firmò solamente 7 gol in 30 partite disputate. Non ha certamente lasciato il segno sul palcoscenico di San Siro ma lo ha fatto, e come, nella sua successiva esperienza allo Schalke 04 dove ha totalizzato 126 gol in 240 presenze. Ha anche fatto coppia con Raul Gonzalez Blanco devastando le difese avversarie. La Bundesliga è diventato il suo habitat ideale, luogo di riscatto dopo i passaggi a vuoto di Real Madrid e Milan.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Cosa è successo tra Huntelaar e Milan

Nel 2017 il romantico ritorno a casa, in Olanda all’Ajax, la squadra dove si era consacrato nel lontano 2006, diventando un attaccante ambito in tutta Europa. Con la squadra di Amsterdam arriva a toccare quota 100 gol in Eredivisie e supera le 250 presenze. Vince il primo campionato olandese della sua storia e abbatte record uno dopo l’altro. Un giocatore che si è costruito una carriera ricca di successi e che si appresta a terminarla a casa sua, come nel più bello dei lieti fine.