Calciomercato Juve, Paratici torna su un vecchio obiettivo

La Juventus pensa all’estate. Uno degli obiettivi bianconeri è un attaccante di peso e il ds Paratici ha messo nel mirino un calciatore già trattato in passato.

Juve, Paratici vuole Milik
Alessandro Paratici – fantamaster.it

Il mercato della Juventus è già cominciato. Il club bianconero si sta già muovendo per rinforzare la rosa in vista della prossima stagione; il direttore sportivo Alessandro Paratici ha in programma l’acquisto, tra gli altri, di un attaccante di spessore in grado di far crescere il potenziale offensivo della squadra. E da alcune indiscrezioni il primo nome sulla lista del ds è quello di Arkadiusz Milik, il ventiseienne attaccante polacco in rotta con il Napoli a gennaio è stato ceduto in Francia all’Olympique Marsiglia per la cifra complessiva di 12 milioni di euro.

Ci si chiede allora come sia possibile che il club provenzale possa privarsi di Milik dopo appena sei mesi dal suo acquisto. In realtà il futuro è tutto nelle mani del calciatore e la Juve può approfittarne.

Milik, spunta una clausola rescissoria: Paratici può prendelo con 12 milioni

 

Arkadiusz Milik verso la Juve
Arkadiusz Milik – ilmessaggero.it

 

Nel momento della stipula del contratto con l’OM, l’entourage di Milik ha dettato come conditio sine qua per firmare l’inserimento di una clausola rescissoria a una cifra ben definita e accessibile a chiunque voglia acquistare il calciatore polacco a giugno. La cifra stabilita è in effetti molto bassa: 12 milioni di euro. E soprattutto non prevede alcun veto nei confronti dei club italiani.

POTREBBE INTERESSARTI >>>Calciomercato Inter, per l’attacco spunta l’idea Gabriel Jesus

Non solo Juve: a giugno per Milik potrebbero farsi sotto Inter e Milan

Se la Juventus vuole portare l’attaccante polacco a Torino, l’imperativo è fare in fretta. Milik continua a piacere parecchio ad alcuni club inglesi, Everton e West Ham in primis; ma soprattutto agli altri due club italiani di vertice, Inter e Milan

POTREBBE INTERESSARTI>>>Ottavi Champions: vince il Porto ma Chiesa tiene in vita la Juve

La strategia dell’Inter è legata al futuro societario del club: nel caso in cui la dirigenza fosse costretta a cedere un pezzo pregiato (Lautaro piace a Barcellona e Real), avrebbe la liquidità sufficiente per dare l’assalto a Milik.

Il Milan dal canto suo non ha ancora deciso se confermare Mandzukic, finora poco utilizzato da Pioli a causa dei continui problemi fisici. Resta però da capire se un attaccante dello spessore di Milik sia disposto a indossare i panni del vice Ibrahimovic.