COVID: COME IL VIRUS SOPRAVVIVE NEI MERCATI DI PECHINO

0
39

Covid: Il virus prolifera ancora nei mercati di Pechino 

Getty image

Fino a qualche giorno, Pechino si preparava a festeggiare i due mesi senza nuovi contagi, mentre oggi, invece, si ritrova a chiedersi se questo nuovo focolaio, che preoccupa nuovamente la Cina, nasce realmente in un mercato, se dipende dalla scarsa igiene e dal sovraffollamento di quest’ultimo, o se bisogna controllare anche la merce che riempie gli scaffali di Xinfadi. Sembrerebbe che tracce di SARS-COV-2 siano state ritrovate su un banco di salmone importato dai paesi europei. Ma aver individuato tracce di virus nel salmone non è sufficiente ad incriminare l’Europa per l’ultimo contagio agli amici orientali, perché per quel che sappiamo, i pesci non possono contrarre la COVID nel loro habitat naturale, come i rettili e gli uccelli: tranne i mammiferi.

Covid: Il virus sopravvive in luoghi umidi e affollati.

Getty image

La merce fresca come il salmone, potrebbe essere stata contaminata durante la pesca, oppure durante il trasporto. Insomma il virus potrebbe essere sopravvissuto al congelamento, per poi liberarsi sui mercati pechinesi. Come la pesca, anche i mattatoi, ambienti freddi e umidi, e molto affollati sembrano comunque rappresentare luoghi di proliferazione per il virus. Infatti, centinaia di lavoratori di questo settore sono risultati positivi alla covid, tanto da far pensare che esistano condizioni specifiche nei mattatoi che possano favorire la presenza del virus. Le basse temperature e i sistemi di ventilazione necessari a impedire che la carne si deteriori, permettono al SARS-CoV-2 di resistere più a lungo fuori dal corpo e di propagarsi. Anche in pieno lockdown, la crescita della domanda di carne era alta. In molti casi,  queste fabbriche hanno continuato a lavorare a pieno regime, per i timori di esaurimento delle scorte di cibo: lavoratori già molto esposti sono pertanto stati costretti a tornare a produrre.

di Giovanni Sposito

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here